D-Mannosio

Il D-Mannosio è un monosaccaride in grado di prevenire l’adesione di batteri nocivi alle pareti della vescica, riducendo il rischio di recidive di cistiti.

Cos'è il D-Mannosio?

Il D-Mannosio è uno zucchero semplice che si trova in piccole quantità in alcuni frutti e nel legno di betulla e di larice.

A differenza del glucosio, che ha una struttura simile, il D-Mannosio viene metabolizzato solo parzialmente. Per questo motivo non apporta una quota significativa di calorie, quindi non fa ingrassare e non alza la glicemia.

Come agisce?

Quando la cistite si manifesta, batteri dannosi come l’Escherichia coli si attaccano alle pareti della vescica, causando infiammazione e dolore.

Il D-Mannosio agisce come un agente antiadesivo, aiutando a prevenire che i batteri nocivi si attacchino alle pareti della vescica. Possiede infatti una elevata affinità per le fimbrie, cioè gli organi di ancoraggio, di molti batteri, in particolare E. coli, alle quali si lega inibendone competitivamente l’adesione alla mucosa vescicale.

Il D-Mannosio viene escreto attraverso le urine, portando via con sé i batteri, riducendo così il rischio di infezione e recidiva.

D-Mannosio: uno studio clinico

Uno studio clinico randomizzato, cioè uno studio nel quale l’assegnazione del trattamento è avvenuta in modo casuale (random), ha dimostrato che il D-Mannosio è efficace nella prevenzione delle recidive di cistite.

Dopo il trattamento iniziale con antibiotico della cistite in fase acuta, 205 donne con storia di cistiti ricorrenti sono state divise in due gruppi.

Un gruppo ha ricevuto una profilassi di 2g di D-Mannosio al giorno per 6 mesi, mentre il gruppo di controllo non ha ricevuto alcuna profilassi.

Al termine dello studio, il gruppo trattato con D-Mannosio ha riscontrato una percentuale di recidive del 14,6%, rispetto al gruppo di controllo dove le recidive di cistite si sono presentate nel 60,8% delle pazienti.

È stato dunque dimostrato che una dose giornaliera di 2g di D-Mannosio ha un effetto significativamente superiore al gruppo senza profilassi ed è efficace nella prevenzione delle recidive.

*I dati riportati in tabella sono stati estrapolati dallo studio clinico Kranjcec et al. (2014)

Per maggiori informazioni sullo studio clinico clicca qui:
https://www.future-live.com/d-mannosio-studio-clinico-2014/ ‎

D-Mannosio: effetti collaterali

L’assunzione di D-Mannosio non presenta effetti collaterali significativi. A dosi elevate può causare dei lievi disturbi a livello intestinale, che generalmente spariscono nel giro di pochi giorni.

astuccio enzuryl d-mannosio bustine

EnzUryl D-Mannosio 14 bustine